Stregonerie Scientifiche

Nel periodo dell’omologazione di massa, in cui chiunque dissente dal “pensiero collettivo” (definito dal “mainstream” come unico e vero) viene letteralmente aggredito, come fosse un pericoloso elemento di disturbo al quieto vivere a cui si deve aspirare, un disegno del genere (che sottintende un pensiero piuttosto esplicito) può risultare decisamente “contro-sistema”.
Lo so!
In effetti volevo essere polemico, ma per stimolare una riflessione.


Il vero difetto di una siffatta polemica è la generalizzazione che inevitabilmente ne scaturisce.

In effetti non tutti gli appartenenti alla categoria bersaglio della polemica (i medici) sono meritevoli di questo “giudizio negativo”: ho conosciuto diversi “super-eroi” che hanno dimostrato doti di umanità, competenza e discernimento davvero eleggibili a “super poteri”, in un periodo in cui la maggioranza delle persone sembra aver perso ogni spirito critico.

Questa mia esagerazione va intesa come una riflessione che vuole sollevare un probelma reale e concreto, assolvendo, nel contempo, quei pochi che nei fatti hanno dimostrato di non essere ascrivibili alla categoria de “Gli Stregoni de LaScienzah

Viviamo in un periodo in cui si chiede FEDE in qualcosa che non puo basarsi sulla fede, ovvero la Scienza (senza h)

Il metodo scientifico (su cui la scienza si dovrebbe fondare) prevede un costante e continuo correggersi, sfruttando ogni nuovo dubbio (sia esso reale o solo percepito) al fine di approssimare le proprie conclusioni ad una descrizione il più possibile aderente alla realtà.

La realtà è (e sempre sarà) un gradino oltre la nostra comprensione; possiamo limitarci solo ad approssimarla conservando l’umiltà di sapere che qualcosa sfuggirà ad ogni legge che formuleremo (la Fisica moderna dovrebbe averlo ormai definitivamente dimostrato).

Se questo vale per una “scienza dura” (matematicamente descrivibile) come la Fisica, vale in maniera ancor più severa per le scienze “molli”, come la Medicina.

Per altro la Medicina, oltre ad essere “un’arte” che si serve di varie scienze e non una scienza propriamente intesa, ha a che fare con sistemi complessi (il corpo umano) impossibili da descrivere con leggi precise e prevedibili, perche le connessioni che ne influenzano il comportamento sono oltre la semplificazione cui la scienza necessita; infatti in medicina si deve sfruttare l’approssimazione statistica nel tentativo di fare previsioni, mantenendo in ogni caso enormi margini di errore.

Veniamo al dunque

La crisi del Covid fu “prevista” e probabilmente “pianificata” nel dettaglio per assolvere a svariate esigenze “economiche” e “sociali” ed infatti la ritroviamo in vari studi di “futurismo” degli anni passati e recenti (vedi event 201).

In questo periodo abbiamo assistito ad una regressione scientifica della medicina che sta tornando a sembrare una sorta di stregoneria che segue delle leggi apodittiche per cui qualcosa funziona non perché lo si è dimostrato con studi seri e disinteressati, ma perché un “Protocollo” lo stabilisce (senza addurre prove che non siano intrise di conflitti di interesse colossali), ed ogni voce che osa dissentire viene silenziata senza nemmeno smentirla con dei fatti: bastano le parole di una autoproclamata “comunità scientifica” (che nella realtà non esiste come autorità reale, ma l’opinione pubblica semplicemente questo non lo sa) il più delle volte costituita da persone che godono semplicemente di grande visibilità mediatica (ma non necessariamente di autorevolezza).

Questo ricorda in maniera lapalissiana l’atteggiamento tipico dell’ integralismo religioso.
Insomma nulla di scientifico

Nell’era Covid (ma ad esser sinceri avvisaglie ne abbiamo avute gia in era “Legge Lorenzin”, propedeutica per l’Italia al delirio “nazivaccinista”) abbiamo assistito ad un OSSIMORO in cui si doveva avere “Fede nella Scienzah“:
La fede (o la Fiducia) è qualcosa che si concede in ambiti in cui non si può dimostrare l’affermazione: è esattamente il contrario della Scienza.


Soffermiamoci ora sul MIRACOLO DELLA SCIENZA:


La creazione di un vaccino per un tipo di virus (il corona, per altro identificato con un test mai validato che letteralmente non si sa di preciso cosa trovi, tant’è che nessuno ha ancora preso il Nobel per l’identificazione di questo patogeno) contro il quale MAI si era riusciti ad assemblarne uno.
Questo grazie ad un impegno più esteso ed a più soldi messi in campo, cosi più esteso ahce alla fine si è potuto compiere il miracolo, ….. in due mesi! (video)

La gente se l’è bevuto… (vabbè ci può stare)

I MEDICI se la sono bevuto! (questa invece è davvero grave!)


In realtà all’inizio c’era scetticismo: ricordo nel 2020 quando se ne parlava era facile sentire un medico, anche pandemista convinto spaventato dalle “bare di Bergamo”, sostenere che la creazione di un vaccino in poco tempo era qualcosa di inaccettabile e bla bla…

Ma è bastato puntare al portafogli (con premi o punizioni economiche), e contemporaneamente creare un “pensiero collettivo” a cui omologarsi che il problema del ragionevole (scientifico) scetticismo é stato abilmente risolto sfruttando banali tecniche di “Condizionamento di massa” (omologazione al pensiero collettivo e al senso di appartenenza al gruppo ritenuto dominante che per definizione viene ritenuto quello che “ha ragione”)

Inutile far notare che per verificare l’efficacia e la sicurezza di qualcosa che va ad influenzare un essere vivente (come un farmaco o, soprattutto, un vaccino) occorrono sia dei tempi (che non possono essere bypassati perche il tempo non puo essere accelerato nemmeno se si sperimenta su miliardi di persone) che i modi (i gruppi di controllo che in questo caso sono stati tutti eliminati sulla base di una emergenza).


Niente!


Con: “lo dice LaScienzah” nessuno più si chiede niente. Ci si crede!
(Ma poi chi cavolo è sta “LaScienzah”?)

Sorvoliamo sull’utilizzo scellerato di associazioni d’idee improprie:
Se il vaccino contro il vaiolo ha funzionato, allora i vaccini sono efficaci e sicuri; quidni deve esserlo anche ogni altro vaccino.

Ovviamente il fatto che il Vaiolo e altre pestilenze, abbiano giustamente legittimato l’uso di vaccini anche generalizzati (essendo malattie incurabili e letalissime) non può, in nessuna connessione logica o scientifica, essere avallare la stessa misura per una malattia come la covid-19, che colpisce praticamente solo gli anziani (NON curati adeguatamente) e che, senza dei Tamponi “farlocchi”, forse nemmeno avremmo scoperto che esisteva (come accaduto fino a marzo 2020).

Insomma paragonare il Vaiolo al covid è come paragonare una Tigre ad un Gatto (da parte di chi vende trappole per Tigri).

Ma il risultato è stato che si é sdoganato il concetto di “Vaccino sicuro ed efficace”, per definizione:
Bingo!..
Farmaci per 8 miliardi di sani (il sogno dell’industria farmaceutica che si concretizza!)

Faccio notare che una delle frasi più inflazionate del 2022 a proposito dei vaccini è:
Fortuna che sono stato vaccinato, altrimenti il covid che ho preso lo stesso, sarebbe stato più grave

Inutile dire che questa affermazione non ha alcuna prova: non ha a suo favore nessun confronto con un gruppo di controllo, necessario per ogni analisi statistica (ovviamente ci sono i novax, ma nessuno li controlla, anzi, al massimo li vessano!): la si prende per buona perche “lo dice LaScienzah“, Amen!


Quindi ci ritroviamo di fronte ad un gruppo di persone erudite in materia di medicina (i cosiddetti medici) che dal 2020, anzi dal 2021 (anno dei vaccini “urbi et orbi”) accettano:

  • un “magico” evento (la creazione di un vaccino mai fatto in un tempo impossibile)
  • “magiche” proprietà di efficacia (non verificate da gruppi di controllo, perché hanno vaccinato tutti)
  • “magicamente” sicuro (senza aver alcuna prova di questo, negando ogni evidenza che dimostri il contrario)

Quindi non è una forzatura se dico che siamo letteralmente alla magia:
STREGONERIE SCIENTIFICHE

Inutile notare che dopo 2 anni e mezzo siamo in una estate (2022) con un numero smodato di contagiati (qualunque cosa voglia dire questa parola, dato che spesso si tratta di persone positive ad un test che non si sa bene cosa trova e che possono essere anche positive e sane o malate e negative ….), nonostante i vaccini che dovevano risolvere definitivamente il problema (al punto da renderli obbligatori anche per categorie di persone che non avevano NULLA da rischiare dall’infezione).

Ma con la Magia vale tutto, quindi:

  • il vaccino è un miracolo della scienza che stavolta e avvenuto
  • funziona per definizione
  • chi dice il contrario va bruciato sul rogo

Salacadulamagicabilabibidibobidibuuu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.