Tirano a sorte

Nel periodo del “nazi-Vaccinismo” (mi si perdoni se accosto il nazismo all’era del vaccino covid, ma la somiglianza con l’atteggiamento di repressione colpevolizzazione persecuzione ricorda molto da vicino la “ratio” usata dai nazisti nei confronti delle minoranze ree di contaminare “scientificamente” la razza Ariana, il tutto legittimato da esimi scienziati dell’epoca) stiamo assistendo a delle “capriole narrative” degne di un film comico

Abbiamo un vaccino sperimentale (perche i dati di autorizzazione fanno finire la sperimentazione almeno nel 2022, che viene definito non più sperimentale solo perché fatto su tante persone, senza contare che il tempo di sperimentazione non è ancora passato, un po come anziché cuocere a fuoco lento per 2 ore si utilizzi un inceneritore per 20 secondi… il risultato non è sovrapponibile) che non si sa quanto sia efficace, ma viene spacciato come sicuro in un ambito d’utilizzo, poi questo ambito viene cambiato, in lungo ed in largo;
l’efficacia viene rivalutata, allungata accorciata annullata, ripresa;
salva le vite, non salva le vite, lo prendi più lieve o forse no;
se ne prevedono con certezza una dose, due dose, tre dosi… tante dosi;
una ogni 12, 9, 6, 3 mesi
immuni per sempre, 10 anni, 6, mesi, 3 mesi, boh mesi….

visto da fuori sembra che questa Scienzah vada letteralmente a caso.

e ci chiedono di fidarci!
di chi?
come fanno le previsioni, ai dadi?

io… boh!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.