Tempistiche in Parallelo

Miliardi di Dosi

Quante volte abbiamo sentito dire in TV, dalle “virosoubrette” e dai vari lacchè delle “telefinzione” che “i sieri covid ad mRNA non sono sperimentali perché sono stati inoculati ormai a miliardi di persone“?

Valutare gli effetti NEL TEMPO (ammesso che si abbiano i gruppi di controllo per farlo, e che siano statisticamente significativi ed egualmente monitorati, oltre che “in doppio cieco”, cosa che nel caso specifico manca dall’inizio perche “ce so i morti!” e non era “etico” sacrificare parte delle “cavie” esponendoli al virus più mortale di sempre, con una letalità stimata dello 0.26 compresi gli ottuagenari malandati) richiede semplicemente che il tempo passi.

se si vuol sapere che cosa accade in dopo 1 anno occorre aspettare 1 anno.
non si puo “Velocizzare” l’anno o il decennio , o il minuto che sia… nemmeno suddividendo l’esperimento in più parti, ovvero 365gruppi studiati epr 1 giorno, fa un anno secondo voi?

Ecco, il concetto di “in serie” e “in parallelo” in questo caso torna utile:
– Quando qualcosa è in serie vuol dire che si può valutarla solo DOPO che l’evento precedente si è concluso.
– Quando qualcosa è in parallelo vuol dire che vari eventi possono avvenire contemporaneamente perche non sono influenzati dagli altri

Purtroppo per LaScienzah il tempo è necessariamente in serie:
Oggi viene per forza dopo Ieri e prima di Domani. Non si scappa!

Quindi, hanno semplicemente MENTITO quando hanno parlato di sicurezza nel tempo, perché quel tempo non era ancora passato: quidni si trattava semplicemente un “Previsione magica“, non di Scienza.

La quantità di dosi va benissimo per avere (se ci fosse onestà intellettuale e scientifica nella raccolta dati) una statistica molto forte su altri parametri che emergono indipendentemente dal tempo.

Ma ciò che è funzione del tempo NON PUO’ semplicemente essere accelerato. Fine del discorso

In pratica, se usassimo in cucina il paradigma “Scientificoh” dei “vaccini covid Sicuri negli effetti a medio lungo termine”, perche fatti in Miliardi di dosi e quidni con miliardi di dati(*), avremmo la possibilità di cuocere 1 kg spaghetti anziché in 10 minuti in 1 minuto purché siano divisi in 10 pentole. Provateci e poi fate sapere com’è buona!

Ah! Gia! Ma ci si deve FIDARE de LaScienzah, non farle domande!

(*) Sorvoliamo sulla qualità di questi perche in tremendo conflitto d’interessi, dato che gli enti regolatori semplicemente prendono per buoni quelli forniti da chi vende

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.